Caldes rassegna Musica e Sapori!

Inserto speciale dedicato alla due giorni di musica e divertimento in trentino.

Le 334 sono di proprietá della Banda Civica e sono coperte da copyright, ne é vietata sia la riproduzione sia l’utilizzo non autorizzato.

Un'esperienza coinvolgente.

banda

L’idea, la proposta di partecipare alla rassegna "Musica & Sapori " in Val di Sole venne da un nostro bandista Andrea Marinoni.
Come accade sempre piú spesso, girovagando sul web, alla ricerca di possibili mete da raggiungere e visitare nel corso delle nostre annuali gite, Andrea scopre questa kermesse.
Sottopone a tutti la meta, che da subito incontra grande favore, d’altronde ha due ingredienti fondamentali, la musica e le succulente pietanze trentine.
Se poi ci aggiungiamo che é sempre un grande piacere trascorrere due giorni in compagnia di amici in una cornice di aria pura, e natura, viene molto semplice dedurre che....


L’idea prende subito forma, si avviano i contatti e in men che non si dica, siamo giá comodamente

banda

seduti sul pullman diretti alla volta di Caldes.
Il viaggio si propone come un pó lunghetto, ma non é sicuramente noioso, si ascolta musica, si chiacchiera, immancabilmente si ricordano gli anedotti che hanno contraddistinto le passate "gite" bandistiche.
Alla vista dei primi monti, qualcuna (Alessia Garbini) si sente addirittura poetessa, e sul nostro profilo Twitter, cinguetta un "...Sempre caro mi fu quest’ermo colle...". Il tempo si sa (s)corre velocemente quando si é in ottima compagnia, ma é altrettanto vero che, parafrasando,...allo stomaco non si comanda....


ed al rintoccar del mezzogiorno, incontriamo i cartelli stradali di ingresso a Trento, che ci salutano

banda

dandoci il benvenuto. Ringraziamo.
Parcheggiamo il pullman, e gambe in spalla ci dirigiamo verso il ristorante, che ospiterá una banda molto, ma molto affamata.
Il menu é all’altezza delle aspettative, (lo stinco di maiale era ottimo, il semplice ricordo mi fa venire ancora un’acquolina in bocca), con la scusa che poi dobbiamo "guidare" evitiamo di sorseggiare l’ottimo rosso della casa.
Il pranzo scorre, né lento, né rapido...il giusto, e si conclude con l’immancabile strudel di mele.
Con la pancia piena non ci si puó "rimettere" in viaggio subito, ne approfittiamo per fare.................


i turisti, e giriamo un pó a zonzo per Trento, che ha un godibilissimo centro storico, percorribile a piedi.

banda

Punto centrale di questo centro é piazza Duomo che ospita la Fontana del Nettuno costruita su progetto dello scultore Francesco Antonio Giongo di Lavarone fra il 1767 e il 1769. Per questa fontana lo scultore ideò un sistema di scorrimento dell’acqua senza interruzioni. In questa avvolgente piazza era consuetudine installare la "macchina dei fuochi" per la festa di San Vigilio.
Dopo aver dato prova, che in banda si studia storia (grazie Wikipedia !), riprendiamo il nostro viaggio alla volta di Caldes, anche perché.....


l’onore e l’onere di aprire la due giorni di musica spetta a noi, e se arriviamo in ritardo non é che ci

banda

facciamo bella figura.
Con Trento ancora negli occhi ed il sapore dello strudel di mele, che ci solletica ancora il palato, arriviamo al nostro hotel.
Ci si organizza, le coppie che occuperanno le stanze si formano, e ci si da appuntamento da li a quarantacinque mninuti per raggiungere la piazza di Caldes.
Rapida doccia, consumi elettrici alle stelle perché i phon vanno a manetta, soprattutto nelle camere occupate dalle ragazze.
Dalle valigie escono le divise, qualcuno la divisa, la sbaglia pure (vero Andrea Friggi), e indossa quella a maniche corte.
Qualcuno sbirciando dalla finestra (Adelio Oldani) credendo a sua volta di aver sbagliato, toglie la camicia a maniche lunghe e indossa quella corta.
Che bello almeno adesso siamo in due.
Ma non c’é molto tempo, si risale in pullman, e in cinque minuti.....


siamo giá a Caldes, gli organizzatori ci attendono, gli strumenti escono dalle custodie e pronti via

banda

in fila per quattro, come da disposizione del vicemaestro Massimiliano Magistrelli.
Poche centinaia di metri,fortunatamente in discesa, e facciamo il nostro ingresso sulla piazza San Bartolomeo di Caldes.
Ci sistemiamo sul palco, il Maestro Stefano Barbaglia, impugna la bacchetta, un rapido sguardo a tutte le sezioni, siamo pronti, stiamo giá suonando.
La piazza non é gremitissima, ma é calda ed accogliente.
Uno, due, tre, quattro brani, in successione. La nostra esibizione termina, salgono sul palco il neo-presidente del Circolo Alberto Fornaroli ed il Sindaco di Caldes Antonio Maini, per il rituale scambio di doni.
Ohhhh.... adesso possiamo tirare un pò il fiato....


ma neanche per sogno, il pullman ci aspetta dobbiamo tornare in hotel, fra poco si cena, e vorrai

banda

almeno darti una rinfrescata prima di sederti a tavola.
E finalmente eccoci con le gambe sotto al tavolo, ceniamo a lume di candela, prodotti tipici, ottimamente cucinati, bagnati dall’immancabile rosso della casa.
E poi, e poi, stanchi, esausti arriva il momento di....far festa, Davide Casafina e Fabio Prina, prendono gli strumenti e.... vai con le musiche della nostra tradizione paesana, si canta, si danza e si fa tardi, tardissimo, alle 2.00 si aggirano per l'albergo ancora delle figure eteree.
La mattina successiva c’é chi va a visitare la cittá di Madonna di Campiglio, mentre altri, i nottambuli, preferiscono fermarsi in hotel e godersi la piscina.


il tempo corre veloce, e dopo l'immanacabile e gustoso pranzo a Caldes, arriva il momento della

banda

grande sfilata per le vie di Caldes con le altre nove bande presenti.
Tutti in fila, banda dopo banda, ci sono anche gruppi folkloristici in abiti storici, e ci sono anche gli Schützen della Val di Sole, che tutte le volte che con i loro fucili sparano (a salve) ti fanno saltare il cuore in gola.
Si cammina,si suona, si cammina, si suona camminando, ed impariamo a nostre spese che la montagna non va solo in discesa.
La sfilata termina in un grande concerto d’insieme, ospitato in una piana verde e molto bella, strapiena di musicanti e spettatori.
Ci rimettiamo in pullman, contenti, soddisfatti, il buio inizia ad inghiottire le montagne, e con le montagne inghiotte anche le risate, le chiacchiere, tutto si fa silenzio, si dormicchia un pó, d’altronde domani si torna al lavoro.

Grazie Caldes, ci sei piaciuta, parecchio !

Le gallerie fotografiche

TAPPA A TRENTO
Sabato 22 giugno, nel viaggio verso Caldes,scoccato ormai il mezzogiorno, decidiamo di far tappa a Trento, per gustare un ottimo pranzo e far visita alla cittá. Una cittá che ci é apparsa come molto tranquilla e traboccante storia ed architettura. [...]

CONCERTO D’APERTURA
Sabato 22 giugno, giunti nel tardo pomeriggio a Caldes, abbiamo giusto il tempo per una rapida doccia, indossiamo la divisa, imbracciamo i nostri strumenti, e via in pullman, direzione la piazza San Bartolomeo di Caldes che ci ospiterá per il nostro concerto pomeridiano. [...]

LE ALTRE BANDE
Dieci corpi musicali, che si sono alternati sul palco allestito a Caldes e per le vie di questo bel comune trentino. É stato bello, come sempre, ascoltare, incontrare, familiarizzare con altri bandisti. La musica unisce....sempre. [...]

LA GRANDE SFILATA
Domenica 23 giugno, pomeriggio. Dopo averci deliziato il palato con gustosi manicaretti, Caldes si prepara alla pacifica invasione di tutti i corpi musicali, che sfileranno per le vie del paese dirigendosi verso la localitá Contre, dove tutte le bande si esibiranno insieme in un gran concerto di chiusua. La sfilata é stata aperta dalla Compagnia Schützen Val di Sole. [...]

TURISTI
Una due giorni dedicata non solo alla musica.
Macchina fotografica alla mano, e naso allinsú ci siamo lasciati riempire gli occhi dalle bellezze del trentino alto adige. Luoghi e persone, fantastiche. [...]

I VOLTI
Noi c’eravamo.
I visi dei protagonisti, con i loro sorrisi, le loro emozioni, l’aria rilassata e soddisfatta.
I volti, "belli", sono quelli della nostra Banda Vegia. [...]

BANDA IN AMMOLLO
Sabato 22 giugno, ore 01.30... "ei ragazzi ma lo sapevate che in hotel c’é la piscina ?
Domani mattina un tuffo non ce lo toglie nessuno....chi viene?" [...]

Un piccolo assaggio delle nostre foto!

Gli scatti piu' belli..... e quelli piu' divertenti.

Caldes, in pillole.....